• Italia
  • giovedì 17 ottobre 2019

Sei agenti della polizia penitenziaria del carcere Lorusso e Cutugno di Torino sono stati arrestati per atti di violenza sui detenuti

Stamattina sono stati arrestati sei agenti della polizia penitenziaria impiegati nella casa circondariale Lorusso e Cutugno di Torino con l’accusa di aver commesso ripetuti atti di violenza e tortura nei confronti dei detenuti. Le accuse riguardano fatti accaduti tra l’aprile 2017 e il novembre 2018. L’indagine del pubblico ministero Francesco Saverio Pelosi era cominciata dopo che Monica Gallo, garante dei detenuti del Comune di Torino, era venuta a conoscenza di un episodio di violenza durante un colloquio con alcuni detenuti e aveva segnalato la cosa alla stessa polizia penitenziaria.

I sei agenti ora sono agli arresti domiciliari, ma l’indagine riguarda anche altre persone, per ora solo indagate. Gli investigatori stanno cercando di capire se siano avvenuti altri fatti simili a quelli denunciati finora.

Un corridoio della casa circondariale Lorusso e Cutugno di Torino, 1 giugno 2017 (Nicolò Campo - LaPresse)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.