• Mondo
  • mercoledì 16 Ottobre 2019

Cosa vuole dirci Kim Jong-un cavalcando un cavallo bianco, su una montagna sacra?

Secondo l'agenzia stampa nordcoreana ha in mente «una grande operazione che meraviglierà il mondo»

Il dittatore nordcoreano Kim Jong-un ha in programma «una grande operazione che meraviglierà il mondo», ha annunciato l’agenzia di news statale KCNA. La prova delle intenzioni di Kim sarebbe una cavalcata che ha fatto sul monte Paektu, il più alto della Corea del Nord e considerato sacro e importante per la dinastia di Kim, dove già altre volte era andato prima di grosse iniziative: nel 2017, per esempio, aveva visitato il monte Paektu prima del discorso in cui annunciò le prime storiche aperture verso la Corea del Sud.

Non è ancora chiaro che tipo di operazione sia quella di cui parla KCNA, ma alcuni analisti dicono che la cavalcata potrebbe essere stato un modo simbolico per annunciare un atteggiamento più duro del regime nei confronti delle sanzioni internazionali. Secondo l’analista Joshua Pollack, citato dal Guardian, la visita a cavallo di Kim è un «simbolo di sfida», mentre Laura Bicker ha scritto su BBC che Kim potrebbe non tenere fede alla sua «promessa di rinunciare ai test missilistici e nucleari», ora che Trump è impegnato in altre questioni di politica estera.