• Mondo
  • giovedì 3 Ottobre 2019

Il Dipartimento di Stato americano ha approvato la vendita all’Ucraina dei missili di cui Trump parlò nella sua telefonata con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky

Il Dipartimento di Stato degli Stati Uniti ha approvato la possibile vendita all’Ucraina di 150 missili anticarro Javelin e di altre strumentazioni militari, per un prezzo complessivo di 39,2 milioni di dollari. Si tratta dei missili di cui il presidente statunitense Donald Trump parlò con il presidente ucraino Volodymyr Zelensky nella telefonata in cui gli chiese di indagare sul suo rivale politico Joe Biden, per la quale è stata avviata una procedura di impeachment nei confronti di Trump. Come ricorda Associated Press, gli Stati Uniti stanno fornendo assistenza all’Ucraina dal 2014, dopo che la Russia aveva invaso, occupato e poi annesso la Crimea, sottraendola al controllo ucraino. Per poter essere effettuata, la vendita avrà bisogno dell’approvazione da parte del Congresso.

(Joe Raedle/Getty Images)