(Topical Press Agency/Getty Images)
  • Cultura
  • giovedì 5 settembre 2019

11 nuovi libri da ascoltare a settembre

E un paio di podcast, tra le novità del mese di Storytel e Audible

(Topical Press Agency/Getty Images)

Settembre – insieme a gennaio – è considerato un mese di nuovi inizi, e forse qualcuno là fuori vorrà iniziare ad ascoltare audiolibri per capire se fanno per lei o lui oppure no. Anche questo mese abbiamo guardato tra le novità che sono arrivate e arriveranno su Storytel e su Audible, le due piattaforme per lo streaming di audiolibri attive in Italia, e abbiamo trovato 12 titoli interessanti, tra cui un romanzo che vinse il premio Strega qualche anno fa e una raccolta di racconti di cui si è scritto molto bene. Ci sono anche un paio di podcast.

Sia Audible che Storytel offrono un periodo di prova gratuita: quello di Audible è di 30 giorni, quello di Storytel di 14 a meno che non vi iscriviate da questo link, in tal caso sono 30. Senza bisogno di abbonamento, invece, potete andare a sbirciare nel catalogo di Ad Alta Voce, un programma di Radio Tre che negli anni ha costruito un catalogo online di oltre 200 audiolibri che si possono ascoltare gratuitamente. Da poco è finita la lettura di Ventimila leghe sotto i mari di Jules Verne, se siete appassionati di romanzi d’avventura.

Le novità di settembre su Storytel
Tra i libri nuovi – cioè quelli che anche nella versione cartacea sono usciti di recente – Storytel propone Lux di Eleonora Marangoni (da domani), uno dei romanzi che erano candidati al premio Strega di quest’anno, e la raccolta di racconti Il suo corpo e altre feste di Carmen Maria Machado: il primo racconta di un sognante soggiorno in un’isola di fantasia del Mediterraneo, un po’ fuori dal tempo; il secondo è una serie di storie che mescolano horror, fantascienza, erotismo e commedia e sono piaciute moltissimo negli Stati Uniti. Entrambi sono disponibili esclusivamente su Storytel.

Tra i libri di narrativa usciti da un po’ invece è arrivato in versione audiolibro Il posto di Annie Ernaux. Ernaux è una scrittrice francese di 79 anni che è diventata nota in Italia solo negli ultimi anni. I suoi libri sono tutti autobiografici e mettono insieme ricordi personali, anche di minimi dettagli, insieme a riflessioni sul tempo e la storia. Questo parla in particolare del rapporto con suo padre, gestore di un bar-drogheria in una città della provincia normanna, reso complicato dalla differenza nei loro livelli di istruzione. Dura due ore e un quarto e potrebbe farvi piangere.

Una certa affinità con Il posto ce l’ha Tempo di seconda mano di Svetlana Aleksievic, premio Nobel per la letteratura nel 2015: raccoglie resoconti di momenti importanti della storia recente della Russia attraverso la testimonianza di persone che li hanno vissuti o che hanno cose da raccontare. Qui potete leggerne un estratto. Potrebbe interessare a chi ha visto da poco la serie tv Chernobyl. Sarà su Storytel in esclusiva dal 15 settembre.

Come romanzi arriveranno Abigail di Magda Szabó (13 settembre), che racconta la storia di una ragazzina che viene messa in collegio dal padre, generale dell’esercito ungherese, durante la Seconda guerra mondiale, e Un matrimonio per bene di Doris Lessing (15 settembre), altra autrice premio Nobel per la letteratura di cui Storytel ha già 4 libri disponibili. Anche Un matrimonio per bene è ambientato durante la Seconda guerra mondiale e parla di emancipazione femminile; come Abigail è su Storytel in esclusiva. Per la categoria dei classici – ascoltarli può essere un buon modo per recuperarli se volevate leggerli a scuola e poi non lo avete mai fatto – dal 19 settembre ci sarà La morte a Venezia di Thomas Mann.

Le novità di settembre su Audible
Le cose più interessanti che arriveranno su Audible questo mese non sono audiolibri ma podcast prodotti dalla piattaforma. Il 2 settembre ad esempio è uscito il primo di 25 episodi di Hello Daddy, un podcast realizzato in collaborazione con Internazionale: è ispirato alla rubrica di Claudio Rossi Marcelli, che in ogni puntata risponderà a una richiesta d’aiuto di una madre o di un padre insieme ad alcuni ospiti. Gli episodi durano 20 minuti.

L’altro podcast interessante prodotto da Audible è Questa è Scienza! di Massimo Polidoro, giornalista, segretario nazionale e direttore generale del CICAP, il Comitato Italiano per il Controllo delle Affermazioni sulle Pseudoscienze fondato da Piero Angela. Ogni puntata parlerà di uno dei modi in cui la scienza c’entra con la vita quotidiana e insieme a Polidoro ci saranno studiosi dei campi più diversi. La prima puntata – saranno 20 in tutto, ciascuna da 20 minuti – sarà disponibile dal 9 settembre.

Per quanto riguarda i veri e propri audiolibri, da qualche giorno è già arrivato Come viaggiare con un salmone, una raccolta di saggi di Umberto Eco: il tema generale sono le istruzioni, da quelle per fare vacanze “intelligenti” a quelle per evitare malattie contagiose, da quelle per maneggiare la burocrazia a quelle su come viaggiare con un salmone al seguito. È su Audible in esclusiva e lo sarà anche, dal 24 settembre, Il clima siamo noi, il nuovo saggio di Jonathan Safran Foer sul cambiamento climatico e quello che possiamo fare per combatterlo.

È già disponibile invece La ferocia, il romanzo con cui Nicola Lagioia vinse il premio Strega nel 2015. Invece il 10 settembre arriverà I fratelli Ashkenazi di Israel J. Singer, uno dei più importanti esempi di letteratura yiddish, pubblicato nel 1936: è un romanzo lunghissimo che racconta la storia di una famiglia ebraica e, in particolare, dei due fratelli del titolo. Anche questi due romanzi sono su Audible in esclusiva.

***

Disclaimer. Lo ripetiamo anche se probabilmente si era già capito: il Post ha un’affiliazione con Storytel e ottiene un piccolo ricavo se decidete di provare il servizio di streaming partendo dal link di questa pagina. Ma potete anche cercarlo su Google.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.