• Mondo
  • lunedì 2 settembre 2019

È stato temporaneamente chiuso l’unico aeroporto di Tripoli ancora funzionante, a causa di scontri tra gruppi rivali

Il capo dell’aviazione civile libica, Nasr al Din Shaab el Ain, ha annunciato lunedì la temporanea chiusura dell’aeroporto di Mitiga, l’unico aeroporto ancora funzionante di Tripoli, la capitale della Libia. La decisione è stata presa un giorno dopo i violenti bombardamenti e scontri tra gruppi rivali che da mesi stanno combattendo per il controllo della città. La missione ONU in Libia ha detto che nei bombardamenti di domenica sono state danneggiate diverse parti dell’aeroporto ed è stato colpito un aereo su cui si trovavano diversi fedeli di ritorno dall’Arabia Saudita. Il ministro della Sanità libico ha detto che quattro persone sono state ferite.

Al momento non è stata fissata una data per la riapertura dell’aeroporto.

(Stringer/picture-alliance/dpa/AP Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.