• Mondo
  • venerdì 30 agosto 2019

Ieri sull’isola di Lesbo, in Grecia, sono arrivati 650 migranti: è stata la giornata con più arrivi dal 2016

Ieri, giovedì 29 agosto, sono arrivati sull’isola greca di Lesbo circa 650 migranti partiti dalla Turchia, a bordo di 16 imbarcazioni. Un portavoce dell’Agenzia ONU per i rifugiati ha detto che numeri del genere non si vedevano dal 2016, cioè dal picco del flusso migratorio dal Medio Oriente.

Più in generale, questo mese sono arrivati in Grecia circa 7mila migranti, il dato più alto da tre anni a questa parte. Da qualche mese la Grecia è tornata ad essere il paese europeo in cui sbarca il maggior numero di migranti. Dall’inizio dell’anno sono stati 31mila, contro i 18mila arrivati in Spagna e i quasi 5mila sbarcati in Italia.

Reuters scrive che la maggior parte dei migranti arrivati giovedì a Lesbo sarà ospitata nel campo di Moria, il campo profughi più grande d’Europa, che ospita migliaia di persone in condizioni descritte dalle ong che si occupano di migranti come disumane. Il primo ministro greco Kyriakos Mitsotakis, eletto da poche settimane a capo di una coalizione di centrodestra, ha annunciato che il governo cercherà di velocizzare l’esame delle richieste d’asilo per gestire meglio la situazione.

(Milos Bicanski/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.