(Andrew Burton/Getty Images)
  • Media
  • mercoledì 28 agosto 2019

I giornali americani hanno problemi di insetti

Il New York Times è stato infestato dalle cimici, il Washington Post ha problemi di scarafaggi

(Andrew Burton/Getty Images)

Il New York Times e il Washington Post, i due più prestigiosi quotidiani statunitensi, hanno grossi problemi di insetti nelle loro redazioni di New York. Lunedì il New York Times ha inviato una mail ai suoi dipendenti nella sede di Times Square avvertendo della presenza di cimici scoperta nel weekend in una sala al secondo piano, in un divano al terzo e in una saletta al quarto; al terzo piano c’erano tracce di cimici anche in alcuni armadietti dei dipendenti. Gli spazi sono stati puliti da professionisti ma «per ulteriore cautela la sala è stata temporaneamente chiusa, la saletta bloccata, il divano rimosso» e spedito in lavanderia. Il secondo, terzo e quarto piano sono quelli dove si trova la redazione, che – scrive Slate citando una fonte interna rimasta anonima – sta «dando di matto» e sta scattando foto delle zone interdette.

Il 14 agosto anche il Washington Post aveva inviato una mail ai giornalisti della redazione per avvisarli di avvistamenti di scarafaggi e invitarli a non lasciare resti di cibo o altra sporcizia sulla scrivania, briciole comprese, e a riordinare le posate. «Ci sono salviette disinfettanti […] un servizio di pulizia su richiesta e se serve un aspirapolvere o un mocio, basta chiedere». In risposta qualcuno della redazione aveva mandato un’altra email che lodava le doti di cacciatrice di insetti della giornalista Taylor Telford, con allegata la documentazione fotografica in cui ne allontana uno con un dizionario.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.