• Sport
  • domenica 28 luglio 2019

Max Verstappen ha vinto il Gran Premio di Germania di Formula 1

Il pilota della Red Bull ha vinto nonostante una brutta partenza e un testacoda in una gara pesantemente condizionata dalla pioggia

Daniil Kvyat e Max Verstappen sul podio del Gran Premio di Germania (Mark Thompson/Getty Images)

Il pilota olandese della Red Bull Max Verstappen ha vinto il Gran Premio di Germania di Formula 1, corso domenica pomeriggio sul circuito dell’Hockenheimring. Per Verstappen è la seconda vittoria in stagione dopo quella ottenuta in Austria a fine giugno. Verstappen ha preceduto al traguardo Sebastian Vettel della Ferrari e Daniil Kvjat della Toro Rosso al termine di una gara pesantemente condizionata dalla pioggia, con molti ritiri dovuti a incidenti e sbandate.

Il primo pilota in classifica generale resta Lewis Hamilton della Mercedes, che però oggi è arrivato nono a causa di un testacoda e di una conseguente lunga sosta ai box per sistemare la monoposto. L’altro pilota della Ferrari, Charles Leclerc, ha disputato una buona gara ma è finito contro il muro di recinzione, nello stesso punto dove poi ha sbandato Hamilton, mentre si trovava al secondo posto: senza l’incidente avrebbe probabilmente vinto la gara.

L’ordine di arrivo del Gran Premio di Germania:

  1. Verstappen (Red Bull)
  2. Vettel (Ferrari)
  3. Kvyat (Toro Rosso)
  4. Stroll (Racing Point)
  5. Sainz (McLaren)
  6. Albon (Toro Rosso)
  7. Grosjean (Haas)
  8. Magnussen (Haas)
  9. Hamilton (Mercedes)
  10. Kubica (Williams)
  11. Russel (Williams)
  12. Raikkonen (Sauber Alfa Romeo)
  13. Giovinazzi (Sauber Alfa Romeo)

La classifica generale dei piloti dopo undici gare:

  1. Hamilton (Mercedes) 225
  2. Bottas (Mercedes) 184
  3. Verstappen (Red Bull ) 162
  4. Vettel (Ferrari) 141
  5. Leclerc (Ferrari) 120
  6. Gasly (Red Bull) 55
  7. Sainz (McLaren) 48
  8. Kvyat (Toro Rosso) 27
  9. Raikkonen (Sauber Alfa Romeo) 25
  10. Norris (McLaren) 22

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.