• Italia
  • giovedì 6 giugno 2019

Domani, venerdì 7 giugno, ci sarà uno sciopero di Trenord

Riguarderà tutti i dipendenti dell'azienda e durerà 8 ore, dalle 9 alle 17: possibili disagi anche per il servizio Malpensa Express

ANSA/ MOURAD BALTI TOUATI

Il sindacato ORSA Ferrovie (Organizzazione Sindacati Autonomi e di base), ha indetto per domani, venerdì 7 giugno, uno sciopero per tutti i dipendenti di Trenord, società di trasporto ferroviario attiva soprattutto in Lombardia. Lo sciopero riguarderà proprio la Lombardia ed è stato proclamato dopo un incontro tra il sindacato e l’azienda: i motivi dello sciopero sono l’esito negativo di quell’incontro, in cui si è discusso delle “indennità di ferie” dei lavoratori e di altri aspetti economici.

Lo sciopero inizierà alle 9 e finirà alle 16.59. Non sono previsti disagi per la città di Milano, poiché ATM (l’azienda dei trasporti milanesi) non aderirà allo sciopero, tuttavia potrebbero esserci variazioni o cancellazioni dei collegamenti tra Milano e provincia e della linea Malpensa Express, gestita da Trenord: sul sito di Trenord si legge che in caso di cancellazioni partiranno degli autobus sostitutivi dalla stazione Cadorna. Si legge anche che saranno garantiti i treni che partiranno prima delle 9 e che arriveranno prima delle 10.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.