Richard Carapaz con il Trofeo senza fine del Giro d'Italia (Marco Alpozzi / LaPresse)
  • Sport
  • domenica 2 Giugno 2019

Richard Carapaz ha vinto il Giro d’Italia

È la sua prima vittoria in un grande giro: dietro di lui si sono classificati Vincenzo Nibali e Primoz Roglic

Richard Carapaz con il Trofeo senza fine del Giro d'Italia (Marco Alpozzi / LaPresse)

Il ciclista ecuadoriano Richard Carapaz ha vinto la 102ª edizione del Giro d’Italia, al termine della ventunesima e ultima tappa, la cronometro di Verona, vinta dallo statunitense Chad Haga. Carapaz ha terminato la cronometro in 23 minuti e 19 secondi ed è così riuscito a mantenere il proprio vantaggio su Vincenzo Nibali, secondo nella classifica generale. La vittoria del Giro da parte di Carapaz era prevista, considerando l’improbabile rimonta di Nibali dopo che nella ventesima tappa non era riuscito a recuperare lo svantaggio nei confronti della maglia rosa (1 minuto e 54 secondi). Al terzo posto della classifica generale si è piazzato lo sloveno Primoz Roglic.

Carapaz ha 26 anni e dal 2017 corre per la squadra spagnola Movistar. È nato a quasi tremila metri di altezza in un paese senza una grande storia ciclistica, ed è un corridore giovane e piuttosto riservato che a inizio Giro non era nemmeno considerato tra i principali favoriti per la maglia rosa. Durante il Giro aveva vinto la quarta tappa, da Orbetello a Frascati, e la quattordicesima, da Saint-Vincent a Courmayeur. Proprio al termine di quest’ultima tappa aveva ottenuto il primo posto nella classifica generale e la maglia rosa, che non ha più lasciato.

Oltre alla maglia rosa sono state assegnate anche tutte le altre maglie della corsa: la maglia azzurra per il miglior scalatore è andata a Giulio Ciccone, quella ciclamino da leader della classifica a punti a Pascal Ackermann mentre quella bianca per il miglior giovane è stata assegnata a Miguel Angel López.