• Mondo
  • giovedì 30 Maggio 2019

Una nave militare italiana ha soccorso un gommone con 90 migranti a bordo al largo della Libia

Il pattugliatore Cigala Fulgosi della Marina Militare ha soccorso un gommone con a bordo circa 90 migranti, alla deriva al largo delle coste libiche da mercoledì mattina, come aveva segnalato per prima la ong Sea-Watch International. Repubblica scrive che l’intervento «è stato deciso perché le condizioni meteo sono in peggioramento, l’imbarcazione si trova senza motore e in precarie condizioni di galleggiamento». Non ci sono conferme di persone morte a bordo, anche se Alarm Phone, un call center informale gestito dalla ong Watchformed e in contatto con i migranti a bordo dalla notte, aveva detto che era morta una bambina di 5 anni.

Alarm Phone era stato contattato dal gommone alle 22:05 di mercoledì in cerca di aiuto, che le autorità italiane erano state allertate e che un’imbarcazione della Marina militare italiana nei paraggi non sarebbe intervenuta; verso mezzanotte parte del gommone si sarebbe sgonfiata iniziando a imbarcare acqua.