• Mondo
  • giovedì 23 Maggio 2019

Il voto del Parlamento britannico sul nuovo accordo per Brexit sarà posticipato

Il nuovo voto del Parlamento britannico sull’accordo per l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea sarà posticipato. Mercoledì il ministro dell’Ambiente Michael Gove aveva detto che il testo dell’accordo sarebbe stato pubblicato nel giro di qualche ore, e poi la prima ministra Theresa May aveva rinviato a giovedì la data. Ma oggi Mark Spencer, che ha preso temporaneamente il posto della dimissionaria Andrea Leadsom come leader dei Conservatori alla Camera dei Comuni, ha detto che verrà presentato nella settimana che comincerà il 3 giugno.

Questo ritardo però, scrive il Guardian, aumenta i sospetti che l’accordo non verrà mai pubblicato: May sta infatti subendo molte pressioni per dimettersi e sembra essere stata definitivamente abbandonata dal Partito Conservatore. L’accordo di cui si parla è quello alternativo che May vorrebbe presentare al Parlamento dopo che il precedente era stato respinto per tre volte. Nel piano di May, l’accordo sarebbe dovuto passare con i voti dei Laburisti, a cui sono state fatte diverse concessioni. La prima ministra aveva anche detto che si sarebbe dimessa dopo la sua eventuale approvazione. Il piano però è stato fortemente criticato da molti membri del partito Conservatore, che hanno accusato May di aver tradito i principi ispiratori di Brexit e ne hanno chiesto subito le dimissioni.

Sono gli ultimi giorni di Theresa May?

(AP Photo/Kirsty Wigglesworth)