• Mondo
  • martedì 23 Aprile 2019

A Parigi si sta cercando di coprire la cattedrale di Notre-Dame per evitare nuovi danni causati dalla pioggia

A Parigi si sta cercando di coprire la cattedrale di Notre-Dame per evitare nuovi danni causati dalla pioggia. Per martedì sera sono previste piogge e gli architetti incaricati di valutare la situazione della cattedrale hanno detto che il soffitto a volta, parzialmente crollato nell’incendio del 15 aprile, potrebbe essere ulteriormente danneggiato dall’acqua. Il brutto tempo continuerà fino a giovedì e l’architetto capo dei restauri, Philippe Villeneuve, ha detto alla televisione francese BFMTV che la priorità ora è impermeabilizzare Notre-Dame, dal momento che la struttura che fungerà da “ombrello” per la cattedrale fino alla fine dei lavori non è ancora pronta.

Il giorno dopo il grande incendio che ha distrutto due terzi del tetto di Notre-Dame e la guglia ottocentesca, il presidente francese Emmanuel Macron ha detto durante un discorso alla nazione che la cattedrale verrà ricostruita entro cinque anni, in tempo per le Olimpiadi del 2024 che si terranno a Parigi, anche se diversi esperti hanno detto che ci vorranno almeno 10 anni prima della fine dei lavori.

Notre-Dame, Parigi, 16 aprile (LUDOVIC MARIN/AFP via LaPresse)