• Mondo
  • martedì 16 aprile 2019

In Cina è andata in onda una versione censurata della nuova puntata di “Game of Thrones”

In Cina è andata in onda una versione censurata del primo episodio dell’ottava stagione di Game of Thrones. Tencent, la società tecnologica cinese che aveva i diritti per trasmettere la puntata, ha diffuso l’episodio in streaming contemporaneamente alla sua messa in onda negli Stati Uniti, ma invece che durare 54 minuti, la versione cinese della puntata è durata 6 minuti in meno, cioè 48 minuti. La serie tv è famosa per le sue scene di sesso esplicito e le battaglie truculente e molti utenti cinesi si sono lamentati online della censura, scrivendo che con le scene tagliate «non vale la pena» vedere la serie.

“Game of Thrones”, 9 cose sul primo episodio dell’ottava stagione

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.