• Cultura
  • Questo articolo ha più di tre anni

“Dogman” ha vinto il David di Donatello per il miglior film

Il film Dogman, diretto da Matteo Garrone, ha vinto il David di Donatello per il Miglior film. Dogman prende spunto da un noto delitto di fine anni Ottanta e il protagonista è Marcello Fonte. È un film crudo e cupo e per recensirlo si usarono le parole “western urbano”, per parlare dell’ambientazione e dell’approccio crudo ai fatti e alle scene; “essenzialità”, per parlare del lavoro di sottrazione di cose e parole fatto da Garrone; e “profondità”, in riferimento ai significati che, secondo molti, ci sono nella storia. Tutti gli altri premi sono qui.