Ieri Wikipedia è stata oscurata per 24 ore in quattro paesi europei per protesta contro la riforma del copyright

Giovedì 21 marzo Wikipedia è stata oscurata in Germania, Repubblica Ceca, Slovacchia e Danimarca per protesta contro la riforma europea del copyright, che dovrebbe essere approvata definitivamente il prossimo 26 marzo dal Parlamento Europeo.

Lo scorso 3 luglio, sempre per protestare contro la riforma, Wikipedia era stata oscurata anche in Italia. A suscitare le maggiori critiche sono stati due articoli del testo di legge – l’11 e il 13 – che secondo Wikimedia Foundation, la fondazione che gestisce Wikipedia, metterebbero in pericolo la libera diffusione delle informazioni online: i due articoli prevedono un compenso per gli editori da parte delle piattaforme online e una maggiore responsabilizzazione di queste ultime per le violazioni dei diritti d’autore. L’opposizione di Wikipedia è sul principio della legge, visto che un emendamento della riforma esclude l’applicazione del famigerato articolo 13 per le enciclopedie online.

La riforma era stata approvata lo scorso settembre dal Parlamento Europeo, ma i negoziati con il Consiglio dell’UE si erano bloccati a causa dell’opposizione di diversi paesi, tra cui l’Italia. Alla fine Francia e Germania però avevano trovato un accordo per far passare il testo al Consiglio dell’Unione Europea, superando così le opposizioni. L’approvazione definitiva però non è ancora certa, visto che i parlamentari europei che si oppongono alla riforma proveranno a respingerla nell’ultima votazione prevista al Parlamento Europeo.

C’è un accordo definitivo sulla direttiva sul copyright

 

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.