• Mondo
  • lunedì 25 febbraio 2019

Il Parlamento britannico voterà l’accordo su Brexit entro il 12 marzo, ha detto Theresa May

Il Parlamento britannico tornerà a votare l’accordo su Brexit entro il 12 marzo, ha detto la prima ministra Theresa May: non ci sarà invece il voto previsto per questa settimana, perché May vuole avere più tempo per trattare con l’Unione Europea i termini dell’accordo. May ha detto che sono ancora in corso trattative con l’Unione Europea, soprattutto sul backstop, la controversa misura che eviterebbe il ritorno di un confine chiuso tra Irlanda e Irlanda del Nord. Jeremy Corbyn, leader del Partito Laburista, ha accusato la prima ministra di voler posticipare il voto per costringere i parlamentari a scegliere «tra il suo pessimo accordo o la disastrosa eventualità di non avere nessun accordo». La data prevista per l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, se non ci saranno proroghe, è il 29 marzo.

(AP Photo/Francisco Seco)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.