• Mondo
  • venerdì 22 febbraio 2019

Un altro parlamentare britannico ha lasciato il Partito Laburista in polemica con la leadership di Jeremy Corbyn

Ian Austin è il nono deputato laburista a lasciare il partito in questi giorni in polemica con la leadership di Jeremy Corbyn, che secondo Austin ha creato «una cultura di estremismo e intolleranza». Il deputato ha detto a BBC che la sua decisione è maturata a causa del crescente antisemitismo nel partito e dell’incapacità del leader laburista di affrontarlo, che avrebbe trasformato il Partito Laburista in una «setta». Per ora Austin non ha intenzione di unirsi al gruppo parlamentare indipendente nato la settimana scorsa dopo l’uscita di otto parlamentari del Partito Laburista a cui in seguito si sono uniti anche tre ex deputati del Partito Conservatore.

Il leader del Partito Laburista, Jeremy Corbyn, durante la seduta del Parlamento britannico. (House of Commons via AP)