ANSA/LUCA ZENNARO
  • Italia
  • sabato 9 febbraio 2019

Le prime foto della demolizione del Ponte Morandi

È ufficialmente cominciata ieri, oggi il primo troncone è stato calato a terra dopo essere stato tagliato

ANSA/LUCA ZENNARO

Venerdì mattina è cominciata la demolizione dei resti del Ponte Morandi di Genova, con una cerimonia a cui hanno partecipato anche il presidente del Consiglio Giuseppe Conte, il ministro dei Trasporti Danilo Toninelli, il governatore della regione Liguria Giovanni Toti e il sindaco di Genova Marco Bucci. Nella notte tra giovedì e venerdì erano stati eseguiti gli ultimi test per verificare l’adeguatezza dei macchinari montati per la demolizione, che sarà portata a termine per passaggi successivi, “smontando” le varie parti che formano la struttura del ponte.

La prima parte ad essere stata smontata, sabato mattina, è stata la “trave tampone” del moncone ovest del ponte, di fatto il pezzo di “strada” tra due piloni del ponte. La trave, che era stata imbragata e assicurata a un sistema di carrucole – è stata prima tagliata alle estremità, in modo che fosse libera dal resto della struttura, ed è poi cominciata la sua discesa. Un video pubblicato nei giorni scorsi dal sindaco di Genova mostra il funzionamento del sistema progettato per lo smontaggio del ponte. In tutto ci vorranno circa 8 ore per fare arrivare a terra la trave tagliata, che ha un peso di circa 800 tonnellate ed è lunga 36 metri.

Continua la discesa della trave tampone #ponteMorandi

Gepostet von Marco Bucci per Genova am Samstag, 9. Februar 2019

Stando ai piani, dopo la demolizione inizierà subito la costruzione del nuovo ponte, che dovrebbe essere concluso entro l’aprile del 2020.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.