Il rover della missione ExoMars che nel 2020 sarà inviato su Marte si chiamerà Rosalind Franklin

Il rover, cioè un robot automatico, che nel 2020 sarà inviato su Marte nell’ambito della missione ExoMars si chiamerà Rosalind Franklin (1920-1958), come la chimica britannica che contribuì con i suoi studi e comprendere la struttura molecolare di DNA e RNA. ExoMars prevede l’esplorazione del pianeta con una collaborazione tra Agenzia Spaziale Europea (ESA) e Agenzia Spaziale Russa (Roscosmos). La missione è iniziata nel 2016 con l’invio su Marte del lander Schiaparelli per un test di atterraggio.

Un prototipo del rover di ExoMars (Dan Kitwood/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.