(ANSA/CLAUDIO ONORATI / SIM)
  • TV
  • mercoledì 6 Febbraio 2019

Come sono andati gli ascolti di Sanremo dal 2005 in poi

L'edizione dello scorso anno è stata quella con lo share medio più alto degli ultimi dieci anni, mentre l'edizione peggiore era stata quella del 2008

(ANSA/CLAUDIO ONORATI / SIM)

La 69esima edizione del Festival di Sanremo è iniziata martedì sera: tutti e 24 i cantanti in gara hanno presentato le loro canzoni, che sentiremo ancora diverse volte fino alla serata finale di sabato (la classifica parziale la trovate qui). Oltre alla gara tra i cantanti, però, ce n’è un’altra di cui il grande pubblico si interessa poco, ma che invece fa molto discutere gli addetti ai lavori: quella degli ascolti. Sanremo è infatti da sempre uno dei programmi più visti della televisione italiana (se la batte con il calcio, specialmente quando gioca la nazionale italiana o quando ci sono finali di Mondiali o Champions League). La prima puntata è stata vista da 10.086.000 di spettatori, con uno share del 49,5 per cento, in calo rispetto all’anno scorso, quando la prima puntata era stata vista da 11.603.000 spettatori, con uno share del 52,1 per cento.

Secondo i dati Auditel, che registrano gli ascolti della televisione italiana dal 1986, lo scorso anno il Festival condotto da Claudio Baglioni aveva ottenuto una media del 52,16 per cento di share, risultando così l’edizione con lo share migliore degli ultimi dieci anni. Andando indietro, invece, le tre edizioni condotte da Carlo Conti avevano totalizzato il 50,42 per cento nel 2017, il 49,58 nel 2016 e il 48,64 nel 2015. Nel 2013 e nel 2014 le edizioni condotte da Fabio Fazio avevano ottenuto il 47,49 e il 39,32 per cento, mentre le due edizioni precedenti condotte da Gianni Morandi avevano realizzato il 47,70 e 47,29 per cento di media di share.

Paolo Bonolis e Antonella Clerici, rispettivamente conduttori nel 2009 e nel 2010, avevano fatto risultati molto simili: 47,96 lui e 47,84 lei. Le due edizioni condotte da Pippo Baudo nel 2007 e nel 2008 avevano fatto registrare invece risultati molto differenti tra di loro: la prima aveva ottenuto un buon 48,07 per cento, mentre la seconda era scesa fino al 36,56 per cento di share, risultando la peggior edizione di sempre del Festival in termini di ascolti. Nel 2006 il Festival condotto da Giorgio Panariello ottenne invece il 40,17 per cento di share medio, un risultato molto deludente se paragonato al 52,79 raggiunto un anno prima da Paolo Bonolis, che è ancora oggi il miglior risultato di Sanremo da quando esiste l’Auditel.

Lo share medio degli ultimi anni

2005 52,79
2006 40,17
2007 48,07
2008 36,56
2009 47,96
2010 47,84
2011 47,70
2012 47,29
2013 47,49
2014 39,32
2015 48,64
2016 49,58
2017 50,42
2018 52,16

La media degli spettatori

2005 11.366.000
2006 9.017.000
2007 9.731.000
2008 6.810.000
2009 10.335.000
2010 10.924.000
2011 11.450.600
2012 11.136.000
2013 11.936.600
2014 8.763.000
2015 10.837.000
2016 10.746.429
2017 10.853.000
2018 10.869.000