Il Parlamento Europeo ha riconosciuto Juan Guaidó come presidente del Venezuela

Il Parlamento Europeo riunito in sessione plenaria a Bruxelles ha riconosciuto Juan Guaidó come legittimo presidente del Venezuela. La mozione per riconoscerlo, che non è vincolante per l’intera Unione Europea, è stata approvata con 439 voti a favore, 104 contrari e 88 astensioni. Guaidó è il leader di fatto dell’opposizione venezuelana e la sua autoproclamazione a presidente della settimana scorsa al posto di Nicolás Maduro ha aperto una crisi politica che non si è ancora ricomposta. Al momento la posizione ufficiale dell’Unione Europea non prevede il riconoscimento di Guaidó, ma soltanto la richiesta a Maduro di indire nuove elezioni.

Fra gli europarlamentari che si sono astenuti dalla mozione ci sono anche quelli del M5s e della Lega, i due partiti attualmente al governo in Italia. Dall’inizio della crisi il governo italiano è rimasto su posizioni molto vaghe: nel pomeriggio di giovedì il sottosegretario agli Esteri Manlio Di Stefano ha fatto sapere che l’Italia non riconosce Guaidó, ma spesso si ha l’impressione che le sue opinioni siano espresse a titolo personale e non a nome del governo.

Al voto del Parlamento Europeo di oggi si sono astenuti anche alcuni europarlamentari del Partito Democratico, mentre quelli di Forza Italia hanno votato a favore della mozione.

(JUAN BARRETO/AFP/Getty Images)