La principale fotocamera del telescopio spaziale Hubble ha ripreso a funzionare

La Wide Field Camera 3 (WFC3), una delle fotocamere più importanti e avanzate del telescopio spaziale Hubble, ha ripreso a funzionare dopo una decina di giorni di avarie. Lo strumento si era disattivato automaticamente l’8 gennaio scorso a causa di alcune letture errate della tensione elettrica. La WFC3 fa parte di Hubble dal 2009, quando fu installata durante gli ultimi lavori di manutenzione eseguiti direttamente in orbita da una squadra di astronauti, trasportati dallo Space Shuttle. Da allora ha effettuato oltre 240mila osservazioni, diventando lo strumento a oggi più utilizzato del telescopio spaziale. Hubble è in orbita intorno alla Terra da circa 28 anni e ci ha permesso di scoprire stelle e galassie lontane, raccogliendo dati che ci stanno aiutando a capire meglio come funziona l’Universo.

Il telescopio spaziale Hubble, in orbita intorno alla Terra (NASA)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.