Gli Stati Uniti hanno ridotto lo status diplomatico dell’Unione Europea

Gli Stati Uniti hanno ridotto lo status diplomatico dell’Unione Europea, abbassandolo da quello riservato gli stati a quello di un’organizzazione internazionale. La decisione non è stata ufficialmente comunicata ai diplomatici dell’Unione, che hanno chiesto spiegazioni al dipartimento di Stato. Il cambiamento ha una serie di effetti sul protocollo diplomatico. Ad esempio, il regolamento del dipartimento di Stato americano prescrive che un capo di un’organizzazione internazionale sia considerato pari grado rispetto a un capo di stato o di governo, ma che nell’ordine di precedenza venga dopo tutti gli altri capi di stato o di governo presenti.

Anche se la riduzione di rango non è stata comunicata ufficialmente, i diplomatici europei si sono accorti di una serie di effetti già nel corso dello scorso anno. L’ambasciatore dell’Unione Europea David O’Sullivan, ad esempio, non è stato invitato a una serie di eventi, mentre al funerale di George H.W. Bush la sua posizione nell’ordine di precedenza non era quella di un normale ambasciatore, cioè in base all’anzianità di servizio, ma era collocato in ultima posizione.

L’amministrazione Trump ha dimostrato da tempo un atteggiamento piuttosto ostile all’Unione Europea, con la quale è arrivato vicino a una guerra commerciale nel corso degli ultimi mesi. Trump ha anche sostenuto apertamente l’uscita del Regno Unito dall’Unione Europea, e l’UE è stata criticata da diversi esponenti della sua amministrazione.

Vuoi capire meglio cosa succede in Europa?

Donald Trump e Jean-Claude Junker alla Casa Bianca (AP Photo/Evan Vucci)