Mauro Icardi e Radja Nainggolan dopo il gol segnato dal primo contro il Tottenham (GettyImages)
  • martedì 6 Novembre 2018

L’Inter si qualifica stasera agli ottavi di Champions League se

Non le basterà vincere contro il Barcellona: dipenderà anche dal risultato di Tottenham-PSV

Mauro Icardi e Radja Nainggolan dopo il gol segnato dal primo contro il Tottenham (GettyImages)

Questa sera l’Inter gioca contro il Barcellona (Sky Sport, ore 21) la sua quarta partita nella fase a gironi di Champions League, dove fin qui ha ottenuto due vittorie: in casa contro il Tottenham e in trasferta contro il PSV Eindhoven. Ha poi perso l’ultima di andata, giocata due settimane fa in trasferta a Barcellona. Ora ha sei punti nella classifica del gruppo B: tre in meno del Barcellona e cinque in più di Tottenham e PSV. Vista la situazione nel gruppo B, stasera l’Inter potrebbe anche riuscire a ottenere la qualificazione aritmetica agli ottavi di finale del torneo, ma non le basterà vincere.

La classifica del gruppo B dopo tre turni:

1) ?? Barcellona 9 (10:2)
2) ?? Inter 6 (4:4)
3) ?? PSV Eindhoven 1 (3:8)
4) ??????? Tottenham 1 (5:8)

Con una vittoria l’Inter raggiungerebbe il Barcellona a nove punti, ma per qualificarsi dovrà sperare in un pareggio tra Tottenham e PSV Eindhoven. A quel punto, con due giornate ancora da giocare, l’Inter sarebbe irraggiungibile per le due inseguitrici e avrebbe la possibilità di giocarsi il primo posto – a distanza – con il Barcellona. Il regolamento UEFA prevede che in caso di pari merito le posizioni nei gironi siano ordinate secondo punti ottenuti, miglior differenza reti negli scontri diretti, maggior numero di gol segnati negli scontri diretti e maggior numero di gol segnati in trasferta (sempre negli scontri diretti). Se questi criteri non dovessero bastare, l’ordine verrebbe stabilito dalla miglior differenza reti o dal maggior numero di gol segnati in tutte le partite del girone.