• Mondo
  • martedì 30 ottobre 2018

Trump ha inviato 5.200 soldati per impedire l’ingresso negli Stati Uniti dei migranti della carovana dall’Honduras

Il presidente degli Stati Uniti Donald Trump ha inviato 5.200 soldati lungo il confine con il Messico per impedire l’ingresso nel paese dei migranti della carovana partita due settimane fa dall’Honduras. L’invio dei soldati arriva dopo giorni in cui Trump aveva molto alzato i toni nei confronti dei migranti, minacciando i paesi che li avessero fatti passare e definendoli un pericolo per gli Stati Uniti. La carovana di migranti, che ora è formata da poco più di 3.000 persone, si trova ancora a settimane di viaggio dagli Stati Uniti e procede con una velocità di circa 40 chilometri al giorno. Per questa ragione, secondo molti critici di Trump, la mossa di inviare i soldati è stata fatta per mandare un segnale prima delle elezioni di metà mandato, con cui martedì 6 novembre si rinnoverà la Camera e un terzo del Senato degli Stati Uniti.

(PAUL J. RICHARDS/AFP/Getty Images)