• Mondo
  • martedì 9 ottobre 2018

L’uragano Michael sta per raggiungere la Florida

Le autorità hanno ordinato l'evacuazione di centinaia di chilometri di costa

(NOAA via AP)

Un uragano molto forte, di categoria 2, si sta dirigendo verso la parte nordovest della Florida: dovrebbe colpire la terraferma a metà della giornata di mercoledì 10 ottobre, secondo il National Hurricane Center (Centro Nazionale per gli Uragani), e potrebbe intensificarsi ulteriormente raggiungendo la categoria 3.

Il governatore della Florida Rick Ross ha definito Michael «una tempesta mostruosa» che potrebbe portare «totale devastazione» nelle zone che colpirà. «Si prevede che Michael sarà l’uragano più distruttivo a colpire la Florida degli ultimi decenni»

Le autorità hanno ordinato l’evacuazione di almeno sedici contee lungo una linea di costa di circa 320 km nelle zone della Florida nordoccidentale (Panhandle e Big Bend), ma l’allarme riguarda anche alcune zone dell’Alabama e della Georgia. Alla popolazione dell’area è stato chiesto di prepararsi ad affrontare eventuali danni alle infrastrutture e alla rete elettrica.
Finora l’uragano Michael, e i suoi venti che soffiano a 175 km orari, ha già causato danni alle piattaforme petrolifere statunitensi che operano nel Golfo del Messico.

Leggi anche:

Breve guida agli uragani