Nel Mediterraneo non è rimasta nessuna ong

Open Arms si sposterà nel tratto di mare fra Spagna e Marocco: era rimasta l'ultima a soccorrere migranti al largo della Libia

La ong spagnola Proactiva Open Arms, una delle ultime che erano rimaste a soccorrere i migranti al largo delle coste della Libia, ha annunciato che sposterà le sue operazioni nel tratto di mare fra Spagna e Marocco. Nei primi mesi del 2018 la Spagna è diventata la prima destinazione per i migranti che cercano di raggiungere l’Europa via mare, con circa 33mila arrivi sui 72mila totali.

In un comunicato diffuso ai giornali italiani, Open Arms ha motivato la sua decisione citando la chiusura dei porti italiani – decisa all’inizio estate dal governo Conte – e alle «campagne di criminalizzazione delle ong». Negli ultimi mesi diverse altre ong avevano avuto problemi con gli stati di cui battevano bandiera oppure con le autorità di Malta, che molte sfruttavano come base per le proprie attività, o ancora avevano deciso di sospendere le proprie operazioni a causa dell’aggressività della cosiddetta Guardia costiera libica.

(EPA/A.Carrasco Ragel)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.