• Mondo
  • venerdì 24 agosto 2018

Ryanair ha cambiato – di nuovo – le regole sui bagagli

Si potrà imbarcare gratuitamente in cabina solo una borsa piccola; il bagaglio da 10 kg andrà in stiva al costo di 8 euro

(PHILIPPE HUGUEN/AFP/Getty Images)

Dal primo novembre entrerà in vigore una nuova politica sui bagagli della compagnia aerea low-cost Ryanair, che non permetterà più di imbarcare in stiva gratuitamente le valigie che pesano fino a dieci chili, ma richiederà il pagamento di otto euro. Sarà invece possibile portare gratuitamente una piccola borsa (le dimensioni massime sono passate da 35cm x 20cm x 20cm a 40 x 20 x 25cm) da infilare sotto il sedile davanti al proprio sull’aereo. Imbarcare bagagli più pesanti di 10 chili e più grandi di 55cm x 40cm x 20cm continuerà a costare 25 euro. Inoltre il bagaglio che verrà messo in stiva dovrà essere passato al check-in: non si potrà più portare al gate come si fa con il bagaglio a mano.

Lo scorso gennaio erano entrate in vigore le nuove regole sui bagagli a mano, che permettevano di portare gratuitamente in cabina la piccola borsa da infilare sotto il sedile mentre un secondo bagaglio – non più di dieci chili di peso e volume compreso tra i 55cm x 40cm x 20cm – veniva imbarcato gratuitamente in stiva; era possibile invece portarlo in cabina a partire da sei euro. Con le nuove regole, i clienti che compreranno l’imbarco prioritario (incluso nelle tariffe Flexi, Flexi Plus o Family Plus) e che attualmente sono pari al 30 per cento dei viaggiatori Ryanair, potranno continuare a portare in cabina gratuitamente anche il bagaglio da 10 chili, senza fare il check-in.

IN SINTESI: inizialmente le regole di Ryanair permettevano di portare gratuitamente con sé in aereo due bagagli – una borsa a mano e un trolley piccolo, diciamo –; poi le regole sono cambiate una prima volta, e si poteva portare in aereo solo una borsa a mano mentre il trolley veniva messo in stiva, gratuitamente. Ora anche per il trolley in stiva bisogna pagare.

Le nuove regole entreranno in vigore sui voli successivi al primo novembre, ma valgono anche per le prenotazioni fatte prima del primo settembre 2018. Inoltre conviene scegliere al momento della prenotazione la tariffa definitiva: l’imbarco prioritario costa sei euro al momento della prenotazione e otto euro se viene aggiunto; mentre il bagaglio da dieci chili, che sarà imbarcato in stiva, costa 8 euro al momento della prenotazione e dieci euro se aggiunto successivamente.

Ryanair ha spiegato la nuova policy renderà l’imbarco di passeggeri e bagagli più rapido e diminuiranno i ritardi. L’azienda stima anche che il 60 per cento dei passeggeri non sarà toccato dal cambiamento; si aspetta che il 40 per cento dei passeggeri finirà per comprare l’imbarco prioritario o limitarsi a viaggiare con solo una borsa.