• Italia
  • giovedì 16 agosto 2018

Le ultime foto da Genova

I soccorsi che vanno avanti di notte e di giorno, e il temporaneo ritorno degli sfollati nelle case sotto il ponte

Lavori di soccorso tra le macerie del ponte Morandi (Piero CRUCIATTI / AFP)

Le operazioni di soccorso tra le macerie del ponte Morandi di Genova non sono ancora state sospese. Per ora è stata accertata la morte di 38 persone, ma i soccorritori dicono che potrebbero esserci ancora tra le 10 e le 20 persone sotto le macerie. Le foto mostrano i vigili del fuoco che scavano tra i detriti e quello che resta della struttura del ponte, di giorno e di notte. Oggi sono state rese nuovamente accessibili anche le case del quartiere che si trova sotto il ponte, e che è stato completamente evacuato (il ministro Matteo Salvini ha detto ieri che le case saranno demolite, ma non è chiaro se sia stata presa qualche decisione ufficiale in materia). Gli abitanti della zona, accompagnati dai vigili del fuoco, hanno potuto raggiungere le loro case e recuperare vestiti e altri oggetti, poco alla volta.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.