Fiat Chrysler Automobiles ha chiuso in calo dell’1,5% alla borsa di Milano

Fiat Chrysler Automobiles (FCA) ha chiuso in calo dell’1,5% alla borsa di Milano, nella prima giornata di mercati aperti dopo le notizie della sostituzione di Sergio Marchionne come amministratore delegato del gruppo, per via delle sue gravi condizioni di salute («irreversibili», secondo i giornali). Exor, la holding di proprietà della famiglia Agnelli, ha perso il 3,2%. Ferrari e CNH Industrial (la società che produce macchine agricole), entrambe parte del gruppo Exor, hanno chiuso perdendo rispettivamente l’1,7% e il 4,9%. Complessivamente il gruppo FCA ha perso 2,3 miliardi di euro di capitalizzazione. A influire sull’andamento negativo ci sono state anche le dimissioni di Alfredo Altavilla, responsabile della divisione europea di FCA.

(MIGUEL MEDINA/AFP/Getty Images)