• Mondo
  • sabato 21 luglio 2018

Le forze di Assad hanno bombardato un territorio controllato dall’ISIS nel sud della Siria, ci sarebbero 26 morti fra i civili

Nell’ambito della campagna militare per riconquistare alcuni territori nel sud della Siria, le forze che appoggiano il regime siriano di Bashar al Assad hanno bombardato ieri una delle poche zone ancora controllate dallo Stato Islamico (o ISIS). Secondo l’Osservatorio siriano per i diritti umani, un’organizzazione con base a Londra vicino ai ribelli siriani, i bombardamenti sono stati molto pesanti e hanno causato la morte di 26 civili nella zona intorno al paese di Tasil, al confine con le Alture del Golan, un territorio controllato militarmente da Israele dal 1967.

Un bombardamento di una zona controllata dai ribelli siriani vicino alle Alture del Golan, 19 luglio 2018 (JALAA MAREY/AFP/Getty Images)