Trump considera l’Unione Europea «un nemico»

L'ha detto in un'intervista a CBS News, citando una presunta rivalità commerciale

(BRENDAN SMIALOWSKI/AFP/Getty Images)

Nel corso di un’intervista a CBS News registrata qualche giorno fa e andata in onda ieri, il presidente americano Donald Trump ha definito l’Unione Europea «un nemico». Rispondendo a una domanda del giornalista Jeff Glor su quale sia il principale nemico degli Stati Uniti in questo momento, Trump ha risposto:

«Abbiamo molti nemici. L’Unione Europea è un nemico, quello che ci fanno in ambito commerciale… Non ci crederesti, ma sono un nemico»

Fra le organizzazioni internazionali, l’Unione Europea è l’alleato più stretto degli Stati Uniti insieme alla NATO. Per qualsiasi altra amministrazione, definirla «un nemico» sarebbe stato impensabile. Trump e parte della destra americana sostengono però che diversi prodotti importati dall’UE facciano concorrenza sleale a quelli americani: da qualche mese Trump sta quindi conducendo una campagna protezionista che ha colpito anche i prodotti europei. A giugno l’amministrazione statunitense ha deciso di imporre dazi del 25 per cento sulle importazioni di acciaio e del 10 per cento su quelle di alluminio. L’UE ha reagito applicando dazi su diversi prodotti americani come il bourbon e le motociclette Harley Davidson (che a causa dei dazi hanno annunciato che sposteranno parte della produzione fuori dagli Stati Uniti).

L’alto commissario agli Affari Esteri Federica Mogherini, cioè il ministro degli Esteri dell’UE, ha risposto a Trump dicendo che «l’arrivo di una nuova amministrazione americana non cambia la nostra amicizia».

Mostra commenti ( )