• Mondo
  • lunedì 9 luglio 2018

È stata attaccata di nuovo la base militare T-4 in Siria, potrebbe essere stato Israele

Nella notte tra domenica e lunedì c’è stato un attacco aereo contro la base militare siriana T-4, a est della città di Homs. La base, nota per ospitare al suo interno molti soldati e mezzi iraniani, era già stata colpita in passato dall’aviazione di Israele, il cui governo si oppone da anni alla crescente influenza dell’Iran in Siria. Secondo SANA, l’agenzia di news statale siriana, le difese siriane hanno captato la presenza di aerei nemici provenienti dalla Giordania e diretti verso la base T-4. Gli aerei, che volavano a bassa quota per evitare di essere intercettati dai radar, hanno lanciato dei missili contro la base: alcuni sarebbero stati intercettati, ha riportato SANA, altri avrebbero colpito zone attorno alla base facendo qualche danno, ma senza ferire o uccidere nessuno. SANA ha attribuito a Israele la responsabilità dell’attacco.

Ci sarà una guerra tra Israele e Iran?

Un’immagine satellitare della base T-4, la più grande base aerea in Siria, dove ci sono soldati e mezzi iraniani (DigitalGlobe/European Space Imaging/Guardian)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.