• Sport
  • domenica 13 maggio 2018

Serie A, i risultati della 37ª giornata

Lo Scudetto è della Juventus: manca ancora da decidere l'ultima retrocessione e gli ultimi posti in Champions ed Europa League

I giocatori della Juventus festeggiano la vittoria dello Scudetto allo Stadio Olimpico di Roma (FILIPPO MONTEFORTE/AFP/Getty Images)

La 37ª giornata di Serie A — la penultima di questa stagione — è iniziata sabato sera con due anticipi: nel primo il Benevento (già retrocesso in Serie B) ha vinto 1-0 la sua ultima partita in casa contro il Genoa mentre nel secondo l’Inter ha perso in casa contro il Sassuolo, perdendo così punti importanti per la qualificazione alla Champions League. Domenica si sono giocate tutte le altre partite in programma, e in uno dei due posticipi serali la Juventus ha pareggiato 0-0 contro la Roma: ha così ottenuto il punto che le mancava per la vittoria aritmetica dello Scudetto, il suo settimo consecutivo.

Sabato 12/5
Ore 18.00
Benevento – Genoa  1 – 0
Ore 20.45
Inter – Sassuolo  1 – 2

Domenica 13/5
Ore 15.00
Crotone – Lazio  2 – 2
Fiorentina – Cagliari  0 – 1
Verona – Udinese  0 – 1
Torino – Spal  2 – 1
Bologna – Chievo  1 – 2
Ore 18.00
Atalanta – Milan  1 – 1
Ore 20.45
Roma – Juventus  0 – 0
Sampdoria – Napoli  0 – 2

Grazie al pareggio fra Crotone e Lazio, l’Inter è ancora in corsa per la Champions League, che potrà ottenere solamente vincendo lo scontro diretto in programma domenica prossima all’Olimpico di Roma. Per quanto riguarda la retrocessione invece, Crotone, Cagliari, Spal si giocheranno l’ultimo posto per evitare la Serie B. Chievo e Udinese invece sono quasi salve.

 1) Juventus – 92
 2) Napoli – 88
 3) Roma – 74
 4) Lazio – 72
——————————————
 5) Inter – 69
 6) Milan  – 61
 7) Atalanta – 60
——————————————
 8) Fiorentina – 57
 9) Sampdoria – 54
10) Torino – 51
11) Sassuolo – 43
12) Genoa  – 41
13) Bologna – 39
14) Udinese – 37
15) Chievo Verona – 37
16) Cagliari – 36
17) Spal – 35
——————————————
18) Crotone – 35
19) Hellas Verona – 25 *
20) Benevento – 21 *

* = Retrocessa in Serie B

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.