Da una scena di "Nemiche amiche"

Regali per madri, per la loro festa

14 idee che non sono un ferro da stiro (e nemmeno un braccialetto)

Da una scena di "Nemiche amiche"

Il 13 maggio sarà la festa della mamma, che si celebra ogni anno in gran parte del mondo la seconda domenica di maggio. Mancano quindi dieci giorni al giorno in cui, come minimo, dovrete ricordarvi di fare degli auguri. Se poi vostra madre è una di quelle genitrici che apprezzano molto le dimostrazioni d’affetto concrete, oppure proprio quest’anno siete in vena di una particolare forma di gratitudine filiale, potete anche pensare a un regalo. Se siete a corto di idee, qui ce ne sono 14 pensate dai redattori del Post (ciao mamma!) cercando di non cadere troppo in stereotipi di genere oppure avvistate in altre liste online; vanno bene per madri di varie età. Alcune sono pensate per chi vuole fare un regalo a una che è mamma da poco, senza esserne il figlio. In generale, sono cose che potete acquistare online e che dovrebbero arrivarvi in tempo per il 13.

Un vaso. Cioè qualcosa che non serve a granché, se non a metterci fiori (o bisbigliarci segreti, se siete persone eccentriche), e può piacere solo per il fatto di essere bello. Il negozio online di vestiti alla moda Yoox ha anche una sezione dedicata al design in cui potete trovarne di veramente affascinanti, alcuni disegnati da designer famosi come Ettore Sottsass. Ve ne segnaliamo tre che costano meno di 150 euro: questo grigio, di porcellana, disegnato dal norvegese Hans-Christian Bauer per l’azienda danese Kähler; questo blu, di tutt’altro stile, di Bitossi; e quest’altro a righe bianche su nero, disegnato dalla designer tedesca Britta Hermann e prodotto in Toscana.

Una piccola stampante per le foto fatte con lo smartphone. Quest’idea ci è venuta pensando alle mamme che sono anche nonne e che spesso chiedono foto, stampate, di figli e nipoti, cosa che può essere un problema ora che le foto stampate non si fanno più. Le foto che si possono stampare con questo aggeggio, che sia su Amazon che su ePrice potete acquistare per 134,99 euro – misurano 5 centimetri per 7,6, quindi sono adatte per essere messe in un portafogli o per essere appiccicate da qualche parte, visto che sono stampate su carta adesiva. Venti fogli costano 9,99 euro, 50 invece 24,99. Più adatto alle nonne smartphone-munite. Se poi volete abbinare un sistema portafoto alla stampantina c’è questo di fili e lucine, che costa 13 euro e, a proposito di mamme, ricorda la parete di lucine colorate di Joyce Byers di Stranger Things.

Una donna di Annie Ernaux. Uscito all’inizio di aprile, questo libro racconta la vita della madre di Ernaux, una scrittrice francese di 77 anni che in Italia è stata “scoperta” solo negli ultimi anni. Le sue opere sono autobiografiche e scritte in uno stile accessibile ma poetico. Se la mamma a cui dovete fare un regalo è una lettrice forte, come si dice, magari avete fortuna e le fate scoprire la sua nuova scrittrice preferita.

Witness to Beauty di Sage Sohier. Se vostra mamma preferisce i libroni di foto, questo potrebbe essere un’idea: parla sempre di un rapporto madre-figlia e del ruolo della bellezza al suo interno, dato che in questo caso la madre, fotografata da Sohier a più di ottant’anni, è un’ex modella. Da regalare con un biglietto ben pensato. Potete vedere qualche foto qui.

Per le mamme con figli molto piccoli. Una piccola azienda americana si è inventata un prodotto con funzioni pratiche ma scopo estetico pensato per le madri di bambini che ancora portano i pannolini: una specie di fodera scompartimentata in modo da poter organizzare pannolini, salviette, talco e molte altre cose all’interno di una borsa più alla moda di quelle solitamente usate per questo scopo. Comprese le Neverfull di Louis Vuitton. L’azienda si chiama ToteSavvy e il prodotto esiste in diverse misure e prezzi. Potete farvene spedire uno in Italia, ma i tempi di attesa sono un po’ fuori tempo massimo per la festa della mamma che viene: ve la segnaliamo lo stesso, perché per qualcuna potrebbe essere un regalo tanto gradito da poter valere l’attesa.

Per mamme con figli un po’ più grandi. Qualche ora di babysitteraggio pagata potrebbe far comodo, anche per permettervi di portarla fuori a cena. Il servizio è offerto da Le Cicogne, una app (che per ora funziona solo da browser) con cui si possono trovare e pagare in modo regolare babysitter in tutta Italia: le sue gift-card partono da 30 euro. L’unico svantaggio è che per poter regalare una gift card bisogna registrarsi sull’app.

Un “kit esperienziale” di cioccolata e pistacchio. Lo fa Venchi, costa circa 60 euro e comprende due tavolette di cremino al pistacchio, una tavoletta di cioccolato bianco salato, due barrette al gianduia con mandorle, nocciole e pistacchi interi lievemente salati, un assortimento di 300 grammi di cioccolatini al pistacchio e chicchi di cioccolato bianco con granella di nocciole, mandorle e pistacchi lievemente salati.

Una giacca impermeabile. Quest’anno vanno di moda, nel senso che si sono viste su molte passerelle di marchi d’alta moda nelle collezioni primavera/estate 2018, ma sono soprattutto pratiche, specialmente in questi periodi non troppo freddi ma piovosi, ma anche per tutta l’estate se si va in montagna o al mare e c’è vento. Vi consigliamo il classico K-Way, che non ha un costo eccessivo ed è disponibile in tantissimi colori: se pensate che una scelta eccentrica possa piacere, andate con un bel magenta, un azzurro carta da zucchero o un giallo mostarda.

Palline per fare ginnastica con la vagina. Un’idea per compagni premurosi (l’avevamo proposta anche per San Valentino) o amiche di neo-mamme: le Luna Beads di Lelo, l’azienda di giocattoli erotici famosa per i suoi design ricercati, che servono sia per provare piacere che per esercitare il pavimento pelvico. Per quest’ultima funzione vengono usate da molte donne dopo una gravidanza. Fate attenzione alla misura: il modello Mini è adatto alle donne con meno di 30 anni che non hanno mai partorito. Su Amazon le trovate a 55 euro.

Cannabis legale. Ve la proponiamo come idea regalo per mamme di figli già cresciuti, che magari fino a qualche anno fa discutevano spesso di canne e droghe leggere avendo opinioni opposte. La cannabis legale ha pochissimo principio attivo e non provoca sostanziali effetti psicotropi, ma potrebbe essere comunque un esperimento divertente fumarsela con la propria madre.

Un kit per sferruzzare. Ci sono varie tipologie di madri a cui si può fare questo regalo: quelle che non hanno mai imparato a sferruzzare per mancanza di tempo o di un insegnante, quelle che lo facevano e poi hanno smesso per mancanza di tempo, quelle che continuano a farlo ma sono in crisi creativa. Forse nessuna di queste categorie di madri sa che ci sono tantissime persone che fanno maglioni, sciarpe e cappelli e poi condividono sui social network i risultati delle loro fatiche: un po’ con questo spirito è nata We Are Knitters, un’azienda che vende gomitoli di lana e cotone insieme a ferri da maglia o da uncinetto e alle istruzioni per realizzare vari tipi di indumenti, con vari livelli di difficoltà a partire da “principianti”. Ad esempio, questo kit serve per fare una maglia di cotone senza maniche all’uncinetto e costa 50 euro.

View this post on Instagram

Just don’t ✋🏼 #mymoment @bellafilatoknitwear

A post shared by WAK 🐑✌🏻 (@weareknitters) on

Un trapano avvitatore. Leggero e molto maneggevole, un trapano avvitatore come il Bosch Professional GSB12V-15 è una di quelle cose utili che si chiedono spesso in prestito, un bel regalo un po’ per chiunque, anche se forse non la prima cosa a cui si pensa. Lo trovate a circa 160 euro.

Fiori recisi che non appassiscono. Cioè trattati in modo da durare almeno un anno, in gergo tecnico li chiamano “stabilizzati”. Hanno gli svantaggi che non profumano, che le scatole in cui sono confezionati non sono sempre bellissime da vedere e che non sono proprio economici, ma se a vostra mamma piacciono molto i fiori possono essere una soluzione più durevole delle alternative. C’è un negozio online che si occupa solo di questo tipo di fiori, si chiama Clavdia e confeziona rose in scatola. Anche su Amazon se ne trovano e quelle più interessanti sono quelle che possono essere acquistate per fare le proprie composizioni, come anche su quest’altro sito.

L’ultimo giallo di Fred Vargas. Infine se vostra mamma è un’appassionata lettrice di romanzi gialli e conoscete abbastanza bene la sua libreria da non sceglierne uno che ha già letto, potete prendere in considerazione l’ultimo romanzo di Fred Vargas, uscito a gennaio: Il morso della reclusa. Il protagonista è il commissario Adamsberg, il più famoso dei personaggi creati da Vargas: il suo modo di indagare appare confuso e poco scientifico, ma non lo è del tutto. La cosa più interessante di questo, e degli altri romanzi di Vargas, è comunque il modo in cui la scrittrice mescola le conoscenze dei suoi campi di studi – archeozoologia e storia medievale – alle trame di delitti dei suoi libri.

***
Disclaimer: su alcuni dei siti linkati il Post ha un’affiliazione e ottiene una piccola quota dei ricavi, senza variazioni dei prezzi – che potrebbero variare di giorno in giorno rispetto a quelli indicati, in base alle offerte. Ma potete anche cercarli su Google.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.