• Mondo
  • mercoledì 2 maggio 2018

C’è stato un attentato suicida a Tripoli, in Libia, almeno 11 persone sono state uccise

Almeno 11 persone sono state uccise a Tripoli, la capitale della Libia, in un attacco suicida contro la sede della Commissione elettorale. Un funzionario della Commissione ha raccontato che l’attacco è stato compiuto da diversi uomini: due di loro si sono fatti esplodere, mentre gli altri sono entrati armati all’interno dell’edificio e hanno appiccato un incendio. Tra i morti, ha detto a Reuters Khaled Omar, portavoce della Commissione, ci sono tre funzionari e quattro agenti della sicurezza. In Libia dovrebbero esserci elezioni entro la fine dell’anno, ma è difficile dire se si terranno, data la situazione di estrema instabilità del paese.

L’attentato di oggi è stato il più elaborato e violento compiuto a Tripoli negli ultimi tre anni, ha detto la corrispondente di BBC in Nord Africa, Rana Jawad. Per il momento nessun gruppo ha rivendicato l’attentato, anche se si crede che possa essere stato compiuto dallo Stato Islamico (o ISIS).

Tripoli, Libia (MAHMUD TURKIA/AFP/Getty Images)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.