(AP Photo/Marcio Jose Sanchez)

La nuova grafica di Chrome sarà molto rotonda

Google sta lavorando a un design con meno spigoli e ha in programma di cambiare la forma delle schede abbandonando i trapezi

(AP Photo/Marcio Jose Sanchez)

Google sta lavorando al nuovo design del suo Chrome, il browser più usato al mondo, e ha intenzione di renderlo molto meno squadrato. La versione di test resa da poco pubblica ha attirato molte attenzioni per la scelta di modificare la grafica delle schede: Google ha abbandonato le classiche etichette a forma di trapezio, introducendone di nuove rettangolari con gli angoli arrotondati. Il nuovo design ricorda molto quello di qualche versione fa del browser Firefox, di recente tornato agli spigoli vivi.

Sopra il nuovo design, sotto quello vecchio.

Le modifiche alla grafica delle schede sono la novità più evidente, ma Google ha in programma diverse altre modifiche, come si può leggere in un documento da poco diffuso dai suoi grafici. L’idea è far rientrare meglio Chrome nel cosiddetto “Material Design”, il progetto di immagine coordinata cui Google lavora da tempo per uniformare la grafica di tutti i suoi prodotti. Piani analoghi sono in fase di realizzazione per Gmail, che attende da tempo un aggiornamento al proprio design.

Le nuove schede arrotondate dovrebbero rendere più semplice la selezione dei contenuti attraverso gli schermi touch, mentre non è molto chiaro quale vantaggio possano portare per chi usa Chrome sui classici computer. Non è detto che la grafica definitiva sia comunque quella visibile in questi giorni. A inizio maggio, nell’ambito della sua annuale conferenza Google I/O, l’azienda dovrebbe fornire qualche dettaglio in più sui suoi progetti legati alla grafica.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.