• Mondo
  • mercoledì 11 aprile 2018

Né gli Obama, né i Trump

Per levarsi dall'imbarazzo di dover scegliere chi invitare al loro matrimonio, il principe Harry e Meghan Markle hanno deciso che non ci saranno politici

Il principe Harry del Regno Unito e la sua fidanzata Meghan Markle, il 23 marzo 2018, a Belfast, in Irlanda del Nord (Chris Jackson - Pool/Getty Images)

Per levarsi dall’imbarazzo di dover scegliere quali leader politici invitare al loro matrimonio – e dove farli sedere al ricevimento, forse – il principe Harry del Regno Unito e l’attrice statunitense Meghan Markle hanno deciso che alla cerimonia saranno invitati solo amici e parenti. Un comunicato diffuso ieri dalla famiglia reale, dice:

«È stato deciso che per il matrimonio del principe Harry e della signora Markle una lista ufficiale di leader politici, sia britannici che internazionali, non è richiesta».

Gli esperti di questioni della famiglia reale britannica lo hanno interpretato tutti come un segnale del fatto che al matrimonio – previsto per il prossimo 19 maggio – non saranno invitati politici, compresa probabilmente la prima ministra britannica Theresa May.

Per mesi i giornali britannici avevano parlato della cosa, cercando di immaginare – per esempio – se al matrimonio sarebbero stati invitati sia Barack Obama e sua moglie Michelle che l’attuale presidente degli Stati Uniti Donald Trump, con sua moglie Melania. Il principe Harry ha stretto amicizia con Barack Obama dopo averlo intervistato lo scorso dicembre, quindi ci si aspettava che lui e la moglie fossero invitati. Markle è però un’aperta critica di Trump e quindi era difficile immaginare che avrebbe voluto il presidente al suo matrimonio. Invitare gli Obama e non i Trump però avrebbe potuto creare un imbarazzo diplomatico. Una fonte anonima del New York Times ha confermato che gli Obama non saranno al matrimonio del principe Harry e di Markle e che la decisione di non invitare leader politici alla cerimonia è stata presa per via della posizione del principe nella linea di successione al trono britannico: a differenza di suo fratello William, secondo in linea di successione, Harry non è considerato un probabile futuro re del Regno Unito, è quinto nella linea di successione, dopo i principi George e Charlotte, e sarà presto sesto, quando Kate Middleton partorirà il suo terzo figlio.

Al matrimonio sono state invitate 2.640 persone: oltre a familiari e amici del principe e di Markle, ci saranno anche molti cittadini britannici, tra cui «giovani che hanno dimostrato un forte senso di leadership e hanno servito le proprie comunità», in quanto attivisti. Solo 600 persone saranno però presenti alla cerimonia nuziale.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.