• Mondo
  • martedì 3 aprile 2018

La sparatoria nella sede di YouTube

A San Bruno, in California: quattro persone sono state ferite, la responsabile degli spari si è suicidata

(AP Photo/Jeff Chiu)

Ieri c’è stata una sparatoria nella sede di YouTube a San Bruno, in California. Sono state ferite quattro persone. La responsabile della sparatoria è una donna, che si è suicidata poco dopo. Non si conoscono ancora le motivazioni della sparatoria, anche se alcuni giornali ipotizzano che la donna – che gestiva diversi canali YouTube a suo nome – volesse uccidere il suo fidanzato.

La sede di YouTube si trova in un’area piuttosto affollata di San Bruno, vicino all’aeroporto di San Francisco, in un posto diverso rispetto al campus di Google a Mountain View, che invece è più a sud.

La sparatoria è cominciata attorno alle 22 ora italiana: a quell’ora alcuni lavoratori all’interno dell’edificio hanno scritto su Twitter di aver sentito spari e poi persone scappare per i corridoi. Todd Sherman, che lavora nella sede di YouTube, aveva scritto: «Eravamo in riunione e abbiamo sentito gente correre, si è sentito il pavimento tremare. All’inizio abbiamo pensato a un terremoto». Dopo essere uscito dall’edificio, Sherman ha poi scritto di avere visto del «sangue sul pavimento e sulle scale».

Alcuni video pubblicati poco più tardi su Snapchat mostravano un gruppo di persone allontanarsi dall’edificio in fila e con le mani in alto. La polizia ha spiegato che molte delle persone all’interno della struttura sono riuscite ad uscire autonomamente.

Alcuni dei feriti sono stati trasportati allo Zuckerberg San Francisco General Hospital, un ospedale di San Francisco, e allo Stanford Health Care, un ospedale di Stanford.