• cit
  • martedì 3 aprile 2018

Leggi e non rompere

(Walshe/Topical Press Agency/Getty Images)

«Quando tagli un racconto è perché quel racconto può essere bello quanto ti pare ma non ci si crede, e non sei riuscito a farlo meglio, è l’unico motivo per cui io taglio. Non certo perché è troppo lungo. Quando mi dicono “Hai quaranta pagine di troppo”, non mi importa niente: cosa dovevi fare te di tanto urgente per non leggere quaranta pagine? Leggi e non rompere i coglioni. Però se non è credibile, allora bisogna togliere, perché si rischia di rovinare tutto».

Sandro Veronesi in un’intervista con Annalena Benini pubblicata in La scrittura o la vita, Rizzoli, 2018

Tutte le Cit. del Post