Nicolas Sarkozy (LUDOVIC MARIN/AFP/Getty Images)
  • Mondo
  • giovedì 29 Marzo 2018

Nicolas Sarkozy sarà processato

È stato rinviato a giudizio per corruzione e traffico di influenze: una storia diversa da quella che aveva portato al fermo della settimana scorsa

Nicolas Sarkozy (LUDOVIC MARIN/AFP/Getty Images)

Il quotidiano francese Le Monde ha scritto che l’ex presidente francese Nicolas Sarkozy è stato rinviato a giudizio per corruzione e traffico di influenze. Insieme a lui sono stati rinviati a giudizio e saranno processati anche il suo avvocato Thierry Herzog e l’ex magistrato della Corte di Cassazione francese Glibert Azibert.

Le accuse si riferiscono a fatti risalenti al 2014, quando Sarkozy cercò di ottenere informazioni riservate da Azibert, che allora era giudice anziano della Corte di Cassazione francese. Dalle intercettazioni della polizia, risulta che Sarkozy si offrì di usare i suoi contatti per garantire a Azibert un ruolo prestigioso nell’amministrazione cittadina di Monaco, in Francia, in cambio di informazioni relative alle indagini che la magistratura stava facendo su presunti finanziamenti illeciti alla campagna elettorale di Sarkozy del 2007: si ipotizzava che questi finanziamenti arrivassero da Liliane Bettencourt, a lungo capo della società L’Oreal (l’indagine fu poi archiviata).

Le intercettazioni che hanno portato al rinvio a giudizio furono fatte durante un’altra indagine, relativa al sospetto che Sarkozy avesse ricevuto finanziamenti illeciti dall’ex presidente libico Muammar Gheddafi durante la campagna elettorale del 2007. Dopo aver messo sotto controllo i telefoni di Sarkozy e del suo avvocato Thierry Herzog, gli investigatori registrarono una telefonata in cui i due si scambiavano informazioni sull’indagine in corso che non avrebbero potuto avere, discutendo anche della possibilità di corrompere uno dei pubblici ministeri che la stavano conducendo. In un’altra telefonata – secondo l’accusa – Sarkozy parla direttamente con il giudice Azibert usando lo pseudonimo Paul Bismuth e gli chiede informazioni su una decisione relativa all’indagine che la Corte avrebbe dovuto prendere a breve.

Quello per corruzione e traffico di influenze non è l’unico procedimento penale a cui è sottoposto Sarkozy. Una settimana fa Sarkozy è stato formalmente accusato di avere ricevuto finanziamenti illeciti dall’ex presidente libico Muammar Gheddafi durante la campagna elettorale del 2007.