• Italia
  • mercoledì 28 marzo 2018

A Torino è stato arrestato un italo-marocchino con l’accusa di avere fatto propaganda per l’ISIS

Elmahdi Halili, 23enne italo-marocchino, è stato arrestato questa mattina a Torino con l’accusa di avere partecipato all’associazione terroristica dello Stato Islamico, o ISIS. In particolare l’indagine dell’antiterrorismo coordinata dalla procura di Torino sospetta che Halili sia stato l’autore del primo testo di propaganda dell’ISIS in italiano e che abbia promosso una campagna di radicalizzazione e proselitismo su Internet. L’arresto di Halili è parte di una più ampia operazione di polizia che coinvolge italiani convertiti all’Islam e persone originarie di altri paesi, e che ha portato la polizia ha effettuare solo oggi 13 perquisizioni a Milano, Napoli, Modena, Bergamo e Reggio Emilia.

Elmahdi Halili (ANSA/ UFFICIO STAMPA POLIZIA)

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.