Atlantic Avenue, Brooklyn, New York, Stati Uniti, 7 marzo 2018 (Drew Angerer/Getty Images)
  • Mondo
  • giovedì 8 marzo 2018

C’è un po’ di neve a New York

Non tantissima e meno che in altre zone della East Coast, ma quanto basta per fare belle foto

Atlantic Avenue, Brooklyn, New York, Stati Uniti, 7 marzo 2018 (Drew Angerer/Getty Images)

Ieri in molti stati della East Coast degli Stati Uniti ci sono stati problemi legati al brutto tempo: è la seconda tempesta invernale in una settimana (a causa dei cosiddetti Noreaster, cicloni extratropicali che si verificano lungo la costa orientale in questo periodo) con nevicate e temporali che hanno provocato incidenti e problemi nei trasporti, interruzioni di elettricità e centinaia di voli cancellati negli aeroporti di New York. Ha infatti nevicato, ma meno che altrove, anche lì: per quando la tempesta di neve sarà finita, giovedì mattina (ora americana) sono previsti in città dai 20 ai 30 centimetri di neve, ma fino a ieri sera in alcune zone ce ne erano molti meno (a Central Park ad esempio, circa 6 centimetri). Le nevicate più pesanti saranno invece nel New Jersey e in alcune parti dello stato di New York, dove sono attesi fino a 60 centimetri di neve.
Intanto possiamo goderci queste foto dalla città con il solito effetto di luci, neve e persone più o meno felici sotto gli ombrelli, che sono ormai diventate un classico del Post.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.