(Evan Agostini/Invision/AP)

La festa di Vanity Fair dopo gli Oscar

Le fotografie-figurine di quelli che si sono cambiati d'abito e si sono messi in posa con tanto di statuette appena ricevute

(Evan Agostini/Invision/AP)

La cosa più attesa dopo gli Oscar, è la festa degli Oscar: la maggior parte di attori, registi e ospiti si cambiano vestito e si spostano alla festa organizzata ogni anno dalla rivista statunitense Vanity Fair. E la festa è la più importante e frequentata tra quelle che si svolgono dopo la cerimonia e per questo motivo è anche la più attesa da fotografi e giornalisti che hanno un’occasione ancora di vedere sfilare tutti insieme attori e celebrities varie.
Tra le tantissime persone presenti c’erano i vincitori dei premi come migliori attori protagonisti (Frances McDormand e Gary Oldman) e non protagonisti (Sam Rockwell e Allison Janney), ma anche Margot Robbie, Luca Guadagnino, Timothée, Naomi Campbell, Sean Combs, Greta Gerwig e Emma Stone, tra gli altri: quasi tutti fotografati mentre si esibiscono in pose da red carpet, più o meno riuscite, in primo piano, mezzobusto o foto verticali, come fossero figurine.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.