• Italia
  • domenica 4 Marzo 2018

Le previsioni meteo per domani, lunedì 5 marzo

La risposta alla domanda "continuerà a nevicare?", che poi è la cosa che ci interessa davvero

Le previsioni del tempo per domani, lunedì 5 marzo, dicono che le nevicate che in questi giorni hanno colpito il Nord Italia lasceranno gradualmente spazio a nuvole e piogge (per rivedere il sole dobbiamo ancora aspettare un po’). Anche le temperature rimarranno molto basse per qualche altro giorno, soprattutto al Centro e al Nord. Al Sud e in Sicilia, invece, le temperature saranno quasi primaverili, ma anche lì non mancheranno le piogge.

Il meteo al Nord

Al mattino ci saranno nuvole sparse un po’ in tutto il Nord ad eccezione di Liguria, Piemonte e Valle d’Aosta dove ci saranno anche piogge diffuse, che nel pomeriggio arriveranno anche in Lombardia ed Emilia-Romagna. Smetterà di nevicare in quasi tutto il Nord Italia tranne che nelle aree alpine oltre i 1000 metri.

Il meteo al centro
Anche qui, come al Nord, ci saranno ancora nuvole e piogge diffuse, soprattutto al mattino. Già nel pomeriggio la situazione migliorerà in Toscana, Lazio e Umbria. Al contrario in Marche e Abruzzo le piogge saranno insistenti per tutta la giornata. Ci saranno anche alcune nevicate sull’Appennino marchigiano e su quello abruzzese, sopra ai 1500 metri.

Il meteo al sud

Qui ci saranno piogge abbondanti fin dal primo mattino su Sicilia e Campania, per poi interessare verso metà giornata anche il resto delle regioni continentali. Ci potranno essere temporali in Calabria, Salento e sulla costa ionica della Basilicata. Nel pomeriggio le cose dovrebbero migliorare in Sicilia e verso sera il cielo dovrebbe schiarirsi anche su Molise, Puglia, Basilicata e Calabria, mentre potrebbe continuare a piovere sulle regioni tirreniche.

Le temperature previste per domani
Domani le minime saranno in leggera diminuzione sulla Sardegna, mentre nel resto d’Italia dovrebbero aumentare, soprattutto al Centro e al Nord. Le temperature massime, invece, aumenteranno principalmente su Sardegna e pianura padana e diminuiranno altrove.