Treni in ritardo alla stazione Roma Termini a causa della neve, 26 febbraio (Vincenzo Livieri - LaPresse)
  • Italia
  • martedì 27 Febbraio 2018

La situazione dei treni di martedì: i ritardi e le cancellazioni a causa della neve

Trenitalia e Italo hanno definito una serie di provvedimenti per regolare la circolazione dei treni: gli orari e le altre cose da sapere

Treni in ritardo alla stazione Roma Termini a causa della neve, 26 febbraio (Vincenzo Livieri - LaPresse)

Oggi sarà una nuova giornata di ritardi e cancellazioni dei treni, la seconda dopo i rallentamenti nella circolazione ferroviaria che si sono verificati ieri su molte tratte in tutta Italia.

I problemi sono causati dal maltempo degli scorsi giorni: l’aria molto fredda proveniente dalla Russia settentrionale mantiene ancora temperature basse in buona parte dell’Europa orientale e centrale, con minime al di sotto delle medie stagionali anche in Italia. La situazione più complicata continua a essere a Roma e in parte del Lazio, dove lunedì è nevicato e si sono formati depositi di ghiaccio, che complicano la gestione dei trasporti. Ieri i treni a lunga percorrenza – compresi quelli dell’alta velocità – hanno accumulato grandi ritardi, in alcuni casi di più di tre ore, proprio a causa dei rallentamenti tra Lazio e parte della Toscana. Da oggi le cose dovrebbero lentamente tornare alla normalità, anche grazie alle migliori condizioni del meteo.

Trenitalia e Italo hanno definito una serie di provvedimenti speciali per regolare la circolazione ferroviaria di oggi, martedì 27 febbraio: in molti casi potete sapere in anticipo se il proprio treno sarà cancellato, e ci sono alcune cose che dovete sapere soprattutto se avete viaggi in programma in Lazio, Abruzzo, Marche e Campania.

– Frecce: in Lazio è garantito l’80 per cento dei treni alta velocità. Ci sono comunque molti treni cancellati tra quelli che partono, arrivano o passano per Roma: la lista completa si può consultare qui. Tutti i treni alta velocità fermeranno nella stazione Roma Tiburtina anziché a Roma Termini.

– Italo: sono cancellati i treni 9904, 9973, 9982, 9969, 9976, 9967, 9977, 9972, 9928, 9955, 8907, 8922. I treni da e per Napoli/Salerno effettueranno fermata solo a Roma Tiburtina e non a Roma Termini.

 Intercity: ci sono soppressioni e limitazioni in alcuni Intercity che viaggiano in Sicilia e tra quelli che partono, arrivano o passano per Roma: potete consultare la lista completa qui.

Treni regionali nel Lazio:

Sarà garantito il 50 per cento dei treni del trasporto regionale. I regionali veloci provenienti dall’Umbria e dalle Marche saranno tutti garantiti, mentre sono sospesi i collegamenti diretti Rieti – Roma. Il Leonardo Express, il servizio di Trenitalia che collega la stazione di Roma Termini e l’aeroporto Leonardo da Vinci, effettuerà tutti i collegamenti.

FL1 Orte – Monterotondo – Roma –Fiumicino: un treno ogni mezz’ora da e per Monterotondo/ Fiumicino. Con rinforzi nelle fasce pendolari.

FL2 Roma –Tivoli – Sulmona: garantiti i collegamenti da e per Roma Tiburtina/Tivoli/Lunghezza; sospesi Roma/Sulmona/Avezzano.

FL3 Roma – Viterbo: un treno ogni mezz’ora da Ostiense – Cesano; la linea Viterbo – Attigliano –  Orte – Roma è interamente soppressa.

FL4 Roma – Albano/Velletri/Frascati: tutti i treni partono da Ciampino con una frequenza di un treno ogni ora per Albano, un treno ogni ora per Frascati e un treno ogni mezz’ora nelle fasce di punta per Velletri.

FL5 Roma – Civitavecchia – Grosseto Pisa: un treno ogni mezz’ora nelle fasce pendolari e uno ogni ora negli altri orari; sospesi i collegamenti Roma-Ladispoli.

FL6 Roma – Frosinone e Roma –Cassino: un treno ogni mezz’ora, sospesi i collegamenti Roma Colleferro.

FL7 Roma  – Formia – Napoli: garantiti collegamenti Formia-Roma e Napoli Roma, un treno ogni mezz’ora nelle fasce pendolari e un treno ogni ora nel resto della giornata; sospesi Roma Latina.

FL8 Roma – Nettuno: un treno ogni mezz’ora con capolinea a Campoleone.

Treni regionali in Abruzzo:

Sono interrotte per “emergenza neve” le linee Avezzano-Cassino e Sulmona-Tivoli, mentre è stato attivato il “piano di emergenza” sulle linee Sulmona-L’Aquila, Pescara-Termoli, Pescara-Ancona, Teramo-Pescara, Pescara-Sulmona. Si può consultare il piano di bus sostitutivi a questa pagina.

Treni regionali in Campania:

Ci sono modifiche sulle linee Battipaglia-Potenza, Salerno-Mercato S. Severino e Caserta-benevento. Si possono consultare a questa pagina.

Treni regionali nelle Marche:

Sono cancellati i treni 12003, 12021, 12025 e 12027 (Pesaro-Ancona); 12015 (Rimini-Ancona); 12008, 12010, 12016, 12018 e 12022 (Ancona-Pesaro); 12024 e 12026 (Ancona-Rimini).

Cosa fare in caso di treni in ritardo o cancellati

Per quelli che ieri, 26 febbraio, hanno rinunciato al viaggio sui treni di lunga percorrenza di Trenitalia, è previsto il diritto al rimborso integrale del biglietto; il provvedimento è valido anche oggi, 27 febbraio. A chi ha viaggiato ugualmente ed è giunto a destinazione con un ritardo superiore alle tre ore, Trenitalia riconoscerà il rimborso integrale del biglietto, anziché l’indennità del 50 per cento prevista dalle normative europee. È attivo il numero verde di Trenitalia 800892021.

Se avete in programma un viaggio con Italo o se il vostro treno Italo è stato cancellato, potete concordare una nuova soluzione di viaggio o chiedere rimborso contattando Pronto Italo al numero 060708.

Anche nelle regioni che non sono interessate da “piani di emergenza neve” ci sono ritardi e cancellazioni: qui si può monitorare in tempo reale la situazione dei treni Trenord. Per conoscere nel dettaglio le tratte cancellate da Trenitalia si può consultare questo indirizzo, dove la compagnia aggiorna in diretta la situazione del traffico ferroviario, o il profilo Twitter della compagnia.