I giocatori della Juventus dopo la vittoria contro il Milan (MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)
  • Sport
  • lunedì 30 ottobre 2017

Cinque squadre per il primo posto

Dopo undici giornate di campionato l'impressione è che quattro squadre possano avvicinarsi al Napoli, e che nessuna, da dietro, possa avvicinarsi a loro

I giocatori della Juventus dopo la vittoria contro il Milan (MARCO BERTORELLO/AFP/Getty Images)

Con i risultati dell’undicesima giornata di campionato, che terminerà stasera con il posticipo fra Hellas Verona e Inter, le prime cinque squadre in testa alla Serie A hanno vinto 44 delle 53 partite che hanno giocato in tutto fin qui. Nessuna fra Napoli, Juventus, Lazio, Inter e Roma (che ha una partita in meno delle altre) ha vinto meno di otto gare. Se si escludono gli scontri diretti, le prime cinque hanno lasciato per strada tutte insieme soltanto 6 punti fra quelli disponibili, creando così una netta divisione dalle posizioni più basse e lasciando liberi – per ora – solo due posti disponibili per la qualificazione alle coppe europee. Con il Milan staccato di 10 punti dal quarto posto, si può dire che le prime cinque posizioni del campionato difficilmente vedranno altre squadre, oltre a quelle che le occupano ora.

1. Napoli 31
2. Juventus 28
3. Lazio 28
4. Inter 26*
5. Roma 24*

* = una partita in meno

Ma la situazione attuale fa sì che la corsa al primo posto sia molto competitiva e decisamente più combattuta rispetto alle passate stagioni. Il primo posto è sempre saldamente del Napoli, che con il 3-1 al Sassuolo ha vinto la sua decima partita, più di ogni altra squadra: rimane la squadra più in forma d’Italia ma deve riuscire a tenere questo ritmo almeno fino a gennaio, quando probabilmente dovrà rinforzare la rosa con nuovi acquisti.

In attesa che l’Inter – la più in forma della Serie A dopo il Napoli – giochi stasera contro l’Hellas, Juventus e Lazio sono seconde a 3 punti di distanza. La Lazio, per qualità e composizione della rosa, sembrerebbe la più indicata a un calo nel proprio rendimento, pur restando una delle avversarie più difficili da affrontare in questa stagione. La Juventus, invece, non è ancora al massimo della forma ma rispetto alle passate stagioni tende a concedere gol più facilmente (ne segna molti, però).

E infine viene la Roma, che al momento è distante 7 punti dal Napoli ma ha una partita in meno, che recupererà a dicembre. Viene da tre vittorie per 1-0 e ha la miglior difesa del campionato. Nelle ultime settimane ha mostrato dei miglioramenti nel proprio gioco e potrà migliorare ancora con il ritorno di Patrik Schick, l’attaccante ceco comprato dalla Sampdoria in estate che è ritenuto uno dei giovani più promettenti del campionato italiano.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.