• Sport
  • venerdì 15 settembre 2017

I disordini prima di Arsenal-Colonia

L'arrivo a Londra di 20.000 tifosi tedeschi per la partita di Europa League di ieri ha completamente bloccato l'Emirates Stadium e alcune zone della città

L'avviso mostrato all'Emirates Stadium di Londra dopo gli incidenti all'esterno dello stadio (Richard Heathcote/Getty Images)

Il calcio d’inizio della partita di Europa League tra Arsenal e Colonia di ieri sera — inizialmente in programma per le 21 — è stato posticipato di un’ora per via dei disordini causati dall’arrivo di circa 20.000 tifosi tedeschi da Colonia, che hanno creato problemi di ordine pubblico sia nel centro di Londra, durante la giornata, sia nelle zone adiacenti all’Emirates Stadium, per cui è stato necessario l’intervento di ulteriori agenti di polizia. Dei 20.000 tifosi tedeschi arrivati a Londra, solamente 2.900 erano in possesso di un biglietto per il settore ospiti dello stadio dell’Arsenal: molti altri sono riusciti a entrare all’Emirates negli altri settori, compresi quelli destinati ai tifosi dell’Arsenal, come si è visto nel corso della partita, vinta 3-1 dall’Arsenal.

La tifoseria organizzata del Colonia è nota in Germania per essere una delle più numerose del paese: alle partite in casa assistono in media 50.000 spettatori e anche nelle recenti stagioni passate in seconda divisione il numero di spettatori è rimasto pressoché lo stesso. Nei giorni scorsi, l’Arsenal aveva ricevuto una richiesta di biglietti ben superiore al numero di posti disponibili nel settore ospiti: l’organizzazione del club ora sta ricevendo molte critiche — anche dai tifosi dell’Arsenal presenti ieri allo stadio — per non aver predisposto misure di sicurezza aggiuntive in vista dell’arrivo dei tifosi tedeschi; e non è chiaro se ci siano state sufficienti comunicazioni con le autorità di Londra, dato che i tifosi tedeschi hanno creato problemi anche nel centro città. In serata l’Arsenal ha pubblicato un comunicato ufficiale in cui ha scritto di aver collaborato per giorni con il Colonia, la UEFA e la polizia per evitare che i tifosi tedeschi si recassero a Londra sprovvisti di biglietti per la partita. Il club ha aggiunto anche che rivedrà tutte le procedure seguite durante la giornata.

Abbonati al

Dal 2010 gli articoli del Post sono sempre stati gratuiti e accessibili a tutti, e lo resteranno: perché ogni lettore in più è una persona che sa delle cose in più, e migliora il mondo.

E dal 2010 il Post ha fatto molte cose ma vuole farne ancora, e di nuove.
Puoi darci una mano abbonandoti ai servizi tutti per te del Post. Per cominciare: la famosa newsletter quotidiana, il sito senza banner pubblicitari, la libertà di commentare gli articoli.

È un modo per aiutare, è un modo per avere ancora di più dal Post. È un modo per esserci, quando ci si conta.