Cristiano Ronaldo durante la partita di ieri (AP Photo/Manu Fernandez)
  • Sport
  • lunedì 14 Agosto 2017

La strana notte di Cristiano Ronaldo

È entrato dalla panchina nell'andata della Supercoppa contro il Barcellona, ha segnato un gol strepitoso, si è spogliato e si è fatto espellere tre minuti dopo

Cristiano Ronaldo durante la partita di ieri (AP Photo/Manu Fernandez)

Durante la partita di andata della finale di Supercoppa di Spagna tra Barcellona e Real Madrid, Cristiano Ronaldo ha segnato un bellissimo e importantissimo gol per la sua squadra e si è fatto espellere pochi minuti dopo, lasciando i suoi compagni in 10 contro 11. La partita è stata comunque vinta dal Real Madrid per 3-1 ma Ronaldo salterà il ritorno di mercoledì — e anche le prime quattro giornate della Liga spagnola — dopo aver ricevuto una squalifica complessiva di cinque giornate per aver dato una spinta all’arbitro dopo l’espulsione.

Come successo anche nella finale di Supercoppa UEFA giocata la settimana scorsa contro il Manchester United, Ronaldo non aveva iniziato la partita da titolare perché ha iniziato ad allenarsi meno di una settimana fa, avendo disputato la Confederation Cup con il Portogallo fra giugno e luglio. Ronaldo è entrato in campo al 58mo minuto, quando il Real Madrid era in vantaggio per 1-0 grazie all’autogol segnato dal difensore Gerard Piqué. Il Barcellona ha pareggiato con Messi su calcio di rigore al 77mo ma Ronaldo ha riportato in vantaggio i suoi tre minuti dopo con un bellissimo gol segnato in contropiede con un tiro da fuori area.

 

Per aver festeggiato il gol togliendosi la maglietta, cosa vietata dal regolamento, Ronaldo è stato ammonito. Meno di tre minuti dopo è stato espulso dopo essere stato ammonito una seconda volta, per simulazione: secondo l’arbitro Ronaldo aveva finto di subire un fallo in area per ricevere un calcio di rigore (dalle immagini televisive non sembra però così evidente la simulazione). Ronaldo si è lamentato con l’arbitro per l’espulsione e prima di uscire dal campo gli ha dato una spinta, per cui ora rischia una squalifica più lunga di quella da una giornata prevista per l’espulsione.

Dopo l’espulsione di Ronaldo, il Real Madrid ha comunque segnato un altro gran gol con Marco Asensio, grazie al quale ha vinto l’andata 3-1. Il ritorno si giocherà al Bernabeu di Madrid mercoledì sera.